Pagine

ARCHITETTURA NATURALE: I consigli su come costruire e abitare la casa per vivere sostenibili


L' architettura naturale per la costruzione di abitazioni, vede l'impiego di materiali reperibili in natura, la ricerca di materiali e soluzioni alternative rispetto a sostanze rivelatesi dannose per la salute o per l'ambiente. 
L'architettura naturale è una semplice questione di scelte sensate.



Costruire le nostre case con materiali naturali non vuol dire tornare alle casupole fredde, umide e piene di spifferi di cento e più anni fa. Una casa naturale può essere solida e comoda come quella di plastica e cemento armato ed è inutile dire che, dal punto di vista estetico, sarà di gran lunga migliore.
Se state costruendo una casa e volete attenervi ai materiali disponibili in natura, i mattoni sono un' alternativa accettabile al cemento armato, come lo è il legname, se le scorte sono abbondanti. Di certo riempirete con isolante l' intercapedine tra il muro esterno e le pareti interne, ma non con la plastica espansa.


I migliori materiali isolanti che esistano, tra l'altro, sono il sughero o la carta riciclata, ma serviranno allo scopo anche la lana di roccia o di vetro. Nessuno di essi, è ovvio, produrrà gas velenosi né inquinerà l'ambiente se, in un lontano futuro, la vostra casa verrà demolita. Se nella località dove costruite piove spesso, il tetto sarà spiovente (il tetto a terrazza è un'innovazione assurda nei paesi umidi) e la sua copertura sarà di tegole di cotto, lastre di pietra o di ardesia.
Per i pavimenti, i materiali naturali più idonei sono la pietra o il legno. Sopra di essi, uno strato di sughero fornirà un ottimo isolante. Un altro materiale che può essere usato come isolante è il linoleum vecchia maniera, cioè non quello attuale, a base di plastica che ingombra le discariche dell'immondizia, ma quello fabbricato con resine e oli vegetali naturali.



Per ogni sostanza sintetica usata all' interno di una casa esiste il suo corrispondente naturale: non è una cosa strana, poiché quasi tutti i prodotti sintetici sono stati appositamente progettati a imitazione dei materiali presenti in natura.
Così, anziché di fibre artificiali, i tappeti saranno di lana o di cocco.
Il mobilio, tutto di legno, non avrà colle che lo tengano insieme, ma gli incastri tradizionali. La carta da parati, se vorrete applicarla, sarà effettivamente di carta, non di quella combinazione di carta e plastica che è impossibile riciclare. Tutte le porte, i serramenti e gli armadi a muro saranno di legno massiccio, non di legno ricostituito, per la cui fabbricazione è usata una sostanza collante che emanerà gas nocivi per anni e anni.

Le pareti e i muri da tinteggiare, se ve ne sono, lo saranno con ingredienti naturali come la calce. Per finire, tutte le superfici interne di legno potranno essere trattate e lucidate con cera vergine.
Insomma, preferendo ogni volta che sia possibile i materiali naturali, la vostra casa diventerà gradualmente, anno dopo anno, più salubre e sicura.
In una casa così non esisterà la minima probabilità che avveleni voi o qualunque altro suo futuro abitante.
L'abitazione così completata sarà del tutto organica, in armonia con la natura e non contro di essa.